Premier consulting | FONDO IMPRESA FEMMINILE
FONDO IMPRESA FEMMINILE
2084
post-template-default,single,single-post,postid-2084,single-format-standard,bridge-core-2.5.9,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-24.4,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.2,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-269
 

FONDO IMPRESA FEMMINILE

FONDO IMPRESA FEMMINILE

Destinato a promuovere e sostenere l’avvio e il rafforzamento dell’imprenditoria femminile

 Beneficiari

Imprese femminili e le lavoratrici autonome.

Per impresa femminile si intende l’impresa a prevalente partecipazione femminile e presenta le seguenti caratteristiche:

  1. la società cooperativa e la società di persone in cui il numero di donne socie rappresenti almeno il 60 per cento dei componenti la compagine sociale;
  2. la società di capitale le cui quote di partecipazione spettino in misura non inferiore ai due terzi a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i due terzi da donne;
  3. l’impresa individuale la cui titolare è una donna;
  4. la lavoratrice autonoma;

 

 Agevolazione

Gli interventi del Fondo Impresa Femminile sono articolati nelle seguenti linee di azione:

1.Incentivi per la nascita delle imprese femminili:

Per le imprese femminili costituite da meno di 12 mesi le agevolazioni assumono la solo forma del contributo a fondo perduto per un importo massimo pari a:

  • 80% delle spese ammissibili e comunque fino a euro 50.000 per i programmi di investimento che prevedono spese ammissibili non superiori a euro 100.000;
  • 50% delle spese ammissibili, per i programmi di investimento che prevedono spese ammissibili superiori a euro 100.000 e fino a euro 250.000.

 

2.Incentivi per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili:

Per le imprese femminili costituite tra i 12-36 mesi, e da più di 36 mesi le spese ammissibili non possono superare i 400.000.

  • Le agevolazioni sono concesse per il 50% dell’ammontare complessivo in forma del contributo a fondo perduto, e per il restante 50% in forma di finanziamento agevolato, fino a copertura dell’80% delle spese ammissibili.
  • I finanziamenti agevolati:
    • hanno una durata massima di 8 anni;
    • sono a “tasso 0”;
    • sono rimborsati, dopo 12 mesi a decorrere dall’erogazione dell’ultima quota dell’agevolazione;
    • non sono assistiti da forme di garanzia.

 

 Spese ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni le spese relative a:

a) immobilizzazioni materiali, con particolare riferimento a impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica, purché coerenti e funzionali all’attività d’impresa, a servizio esclusivo dell’iniziativa agevolata;

b) immobilizzazioni immateriali, necessarie all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata;

c) servizi in cloud funzionali ai processi portanti della gestione aziendale;

d) personale dipendente, assunto a tempo indeterminato o determinato dopo la data di presentazione della domanda e impiegato funzionalmente nella realizzazione dell’iniziativa agevolata;

e) esigenze di capitale circolante nel limite del 20% delle spese complessivamente ritenute ammissibili per le imprese di nuova costituzione. Per le imprese costituite da oltre 36 mesi il limite è del 25% delle medesime spese complessivamente ammissibili e, comunque, nella misura massima dell’80% della media del circolante degli ultimi tre esercizi alla data di presentazione della domanda.

 Note e tempi di presentazione della domanda

Per quanto riguarda i termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazione e dei progetti imprenditoriali, con il decreto direttoriale del 30 marzo 2022, sono state pubblicate le due fasi suddivise per le seguenti date:

  •  Compilazione della domanda di agevolazione:
  1. Per gli interventi per la nascita di nuove imprese previsti dal Capo II del decreto , la compilazione della domanda deve avvenire a partire dalle ore 10.00 del 5 maggio 2022;
  2. Per gli interventi di sviluppo e consolidamento delle imprese previsti dal Capo III del decreto, la compilazione della domanda deve avvenire a partire dalle ore 10.00 del 24 maggio 2022.
  • Presentazione della domanda di agevolazione:
  1. Per gli interventi per la nascita di nuove imprese previsti dal Capo II del decreto, la presentazione della domanda di agevolazione deve avvenire a partire dalle ore 10.00 del 19 maggio 2022;
  2. Per gli interventi di sviluppo e consolidamento delle imprese previsti dal Capo III del decreto, la presentazione della domanda deve avvenire a partire dalle ore 10.00 del 7 giugno 2022.

 

   Scarica qui la scheda descrittiva del bando : FONDO IMPRESA FEMMINILE