Premier consulting | Transizione 4.0
Transizione 4.0
397
page-template-default,single,single-page,postid-397,bridge-core-2.5.9,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-24.4,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.2,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-269
 

Transizione 4.0

Transizione 4.0

La transizione 4.0 rappresenta la quarta rivoluzione industriale ed è caratterizzata da un processo produttivo sempre più tecnologico, automatizzato e interconnesso.

 

Il credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali sono stati rimodulati nel 2020 nel seguente modo:

  • acquisto macchinari nuovi: al 6% fino a un tetto di 2 milioni di euro;
  • macchinari innovativi in chiave Transizione 4.0: 40% fino a 2,5 milioni di euro, 20% da 2,5 a 10 milioni di euro;
  •  software 4.0, elencati nell’allegato B della legge 232/2016: 15% fino a 700mila euro.

Il credito d’imposta si utilizza esclusivamente in compensazione, ripartito in cinque quote annuali di pari importo, oppure in tre quote annuali per i software.

 

Viene inoltre concesso anche un credito d’imposta sulla Formazione 4.0.

La misura è volta a sostenere le imprese nel processo di trasformazione tecnologica e digitale creando o consolidando le competenze nelle tecnologie digitali.

 

Il credito d’imposta è riconosciuto il tale misura:

  • 50% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di € 300.000 per le micro e piccole imprese
  • 40% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di € 250.000 per le medie imprese;
  • 30% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di € 250.000 le grandi imprese.

 

 

Secondo i dati del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), solo poco più dell’8% delle imprese italiane adopera una delle tecnologie 4.0 nonostante i grandi vantaggi che ciò comporta: maggiore innovazione e, quindi, maggiore competitività, possibilità di incentivi e finanziamenti pubblici, crescita rilevante del fatturato.

 

 

Noi di Premier Consulting guidiamo la tua impresa in un percorso di rinnovamento e sviluppo tecnologico 4.0. Partendo dalle esigenze specifiche e, mettendo sempre al centro le persone, accompagniamo le imprese in un processo di transizione 4.0 diversificato in 3 livelli di azione:

 

– Smart Strategy: una trasformazione dove il digitale è alla base del cambiamento;

 

– Smart Process: un processo bi-direzionale che agisce all’interno e nell’ambiente circostante, attraverso l’introduzione di innovazioni tecnologiche.

 

– Smart Product: un innovativo prodotto o servizio che offre un valore aggiunto a chi lo utilizza.

 

 

Ecco le agevolazioni disponibili per la transizione 4.0

La misura è volta a stimolare gli investimenti delle imprese nella formazione del personale sulle......

Il Decreto direttoriale 9 giugno 2020 disciplina l’intervento agevolativo sulla Digital Transformation, finalizzato a sostenere......

I PID sono strutture di servizio presso le Camere di Commercio dedicate alla diffusione della......